L’ Istituto di Astrofisica Spaziale e Fisica Cosmica di Milano (IASF-MI) e’ una delle 16 Strutture di Ricerca dell’ INAF (Istituto Nazionale di AstroFisica) sul territorio Nazionale. Lo IASF-MI e’ stato fondato nel 1969 dal Prof. Giuseppe (Beppo) Occhialini, e fin dalla sua fondazione e’ attivo nello studio dell’universo attraverso osservzioni dallo Spazo e da terra, a tutte le lunghezze d’onda (dal radio fino ai raggi γ). Per una testimonianza diretta dei primi anni di vita dell’Istituto, visitare questo link

L’attivita’ scientifica e teconologica dello IASF-MI copre dallo sviluppo di strumentazione alle osservazioni e interpretazione scientifica per diversi argomenti astrofisici, e nel corso degli anni i ricercatori dello IASF-MI hanno lavorato in diversi campi, spesso rivestendo un ruolo di primissimo piano: emissione ad alta energia da sorgenti compatte galattiche, redshift surveys extragalattiche, emissione X da ammassi di galassie, per citarne solo alcuni.

Tra gli sviluppi tecnologici originatisi in questo Istituto, di particolare rilevenza sono la tecnica di elettro-formatura per la costruzione di specchi operanti nei raggi X (utilizzati a bordo dei satelliti per raggi X Beppo-Sax e XMM-Newton) e le antenne corrugate (dalle quali sono poi nate le antenne a bordo del satellite Planck). I primi attuatori per le ottiche attive sono stati sviluppati nei primi anni 80 allo IASF-MI nell’ambito di un progetto finanziato da ESO, e sono ora in esposizione al Deutsche Museum di Monaco.

Overview delle attivita’ correnti



Pagina gestita da Direttore Ultima modifica: 25-6-2019